Torta di pane e latte • Valle Bognanco


Torta di pane e latte • Valle Bognanco

Per 4 persone

  • 300 grammi di pane raffermo,
  • 2 uova,
  • 150 grammi di zucchero,
  • 1 cucchiaio di cacao,
  • 100 grammi di uvetta,
  • 1 manciata di gherigli di
  • noce,
  • 1 bicchierino di grappa,
  • 1 litro di latte,
  • 1 cucchiaio di pangrattato,
  • 1 noce di burro

Tempo di preparazione e cottura: un’ora, più l’ammollo degli ingredienti

Mettete in un capace contenitore il pane raffermo e ricopritelo con il latte, aggiungendo lo zucchero, l’uvetta, le noci spezzate e il cacao.

Lasciate ammorbidire per almeno 12 ore.

Sbriciolate ora il pane e amalgamate al composto le uova e la grappa.

Disponete il tutto in una tortiera imburrata e cosparsa di pangrattato. Infornate a 180°C per circa 45 minuti.

Per quanto povera, questa torta nata sulle montagne dell’Ossola per recuperare gli avanzi di pane era riservata ai giorni di festa.

Se in casa c’erano bambini, si sostituiva la grappa con un liquore dolce.

Storia. La ricetta di questo dolce festivo, che utilizza ingredienti di recupero quali il pane raffermo, è diffusa in diverse varianti: lo chef Bartolucci vi aggiunge anche cioccolato ed amaretti.

Come testimonia Di Corato, però, la caratteristica tipica era quella di prendere il pane avanzato ed ammollarlo nel latte per tutta la notte. Il giorno dopo si mescolava in un impasto con “gli avanzi di credenza”, ovvero noci, uvetta, pinoli, zucchero, frutti secchi ed altro, prima di metterlo in forno.

La ricetta, in Ossola, è conosciuta con il nome di torta vigezzina, anche se la preparazione era diffusa in tutto il VCO.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...