Palpiton • Valli Cervo, Oropa ed Elvo


Palpiton • Valli Cervo, Oropa ed Elvo

Per 6 persone:

1 chilo di mele dolce piatto (o di pere), 2 panini

3 uova, 300 grammi di amaretti, 5-6 cucchiai di

zucchero, 50 grammi di cacao amaro in polvere

la scorza di un limone, 3 cucchiai di mostarda

d’uva, 200 grammi di uvetta, 1 tazza di latte,

un bicchiere di Marsala, 2 cucchiai di Fernet,

100 grammi di burro

Tempo di preparazione e cottura:

un’ora e mezza

Sbucciate e affettate le mele o le pere (potete

anche usare entrambi i tipi di frutta). Mettetele a

cuocere in una pentola dai bordi alti, aggiungendo

il burro necessario ad amalgamare bene e

rimestando spesso affinché la frutta in cottura

non attacchi sul fondo. A parte, ammorbidite

l’uvetta sultanina nel Marsala e ammollate i

panini sbriciolati nel latte: ricordate di strizzare

bene sia l’uvetta sia il pane prima di incorporarli

al dolce. Prendete una ciotola capiente e

lavorate a lungo i tuorli d’uovo con lo zucchero.

Aggiungete la frutta cotta tiepida, la scorza di

limone grattugiata, gli amaretti sbriciolati e, uno

alla volta, tutti gli altri ingredienti, lasciando da

parte soltanto il cacao. Gli albumi vanno montati

a neve ferma e incorporati al resto con grande

delicatezza. Preparate una teglia larga e dai bordi

bassi, imburrandola o rivestendola con carta da

forno. Versatevi l’impasto, spolverate con il cacao

e cuocete in forno già caldo a 170 °C per circa 40

minuti.

Storia. Il palpiton è una torta di lunga

tradizione, probabilmente originata nel paese

di Mongrando, dove ancora oggi è il dolce tipico

delle feste patronali. Anticamente, ne esisteva

un’altra versione che prevedeva la sostituzione

delle pere o delle mele, in loro mancanza, con la

zucca. La guida turistica di Giuseppe Fontanella,

Biella e il Biellese (1969), attribuendo la

primogenitura del palpiton a Miagliano, ha fatto

si che il palpiton sia diventato il dolce tipico

del paese, spesso riproposto come tale dagli

organizzatori delle sagre locali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...