Minestra di orzo e patate • Anfiteatro Morenico di Avigliana


Minestra di orzo e patate • Anfiteatro Morenico di Avigliana

Per 12 persone:

1 chilo di patate, 250 grammi di orzo perlato

3 cipolle bianche, 3 carote, 3 gambi di sedano,

4 foglie di alloro, 1 ciuffetto di salvia, 1 rametto

di rosmarino, 150 grammi di crosta di Grana

Padano, brodo vegetale, olio extravergine di

oliva, sale, pepe

Tempo di preparazione e cottura:

2 ore, più l’ammollo e il riposo

Mettete in ammollo l’orzo in abbondante acqua

per tre o quattro ore. L’indomani sistemate

sul fuoco una pentola con le patate, il brodo

e la crosta di formaggio ben pulita. Portate a

ebollizione e cuocete per almeno un’ora.

Nel frattempo, a parte, preparate un soffritto

con due cipolle, due carote e due gambi

di sedano a dadini, la salvia e il rosmarino

finemente tritati e due foglie di alloro intere.

Quando il soffritto sarà dorato versatelo nella

minestra e proseguite la cottura finché le patate

non si saranno disfatte. Togliete quindi la crosta

di formaggio, sminuzzatela e rimettetela in

pentola. Lessate l’orzo per una ventina di minuti

con carota, sedano, cipolla, alloro rimasti e

unitelo alla minestra, che servirete tiepida. Un

goccio di olio extravergine e una macinata di

pepe nero daranno il tocco finale.

Storia. Questa ricetta unisce nella stessa

piatto l’orzo e le patate, due dei principali

prodotti dell’agricoltura locale nell’Ottocento.

L’introduzione del primo cereale nella zona è

stato probabilmente dovuto ai monaci di cui

forte era la presenza nella bassa Val di Susa.

È noto come l’orzo, insieme ai ceci e alla

fave, fosse alla base proprio delle minestre

(pulmenta) care ai monaci. L’orzo era

comunemente coltivato nella zona, al pari

della segale. La patata (pianta originaria delle

Americhe) venne introdotta molto più tardi, nella

seconda metà del Settecento, ma divenne presto

una presenza dominante del territorio.

Nella sua Guida gastronomica d’Italia (1969)

Felice Cunsolo segnala le patate montagnole

come prodotto tipico di Rubiana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...