Ris e bruchiei • Valle Antrona


Ris e bruchiei • Valle Antrona

Per 6 persone:

250 grammi di riso, 600 grammi di bruchiei

(spinaci selvatici), 2 patate, 1 piccola cipolla,

2 litri di brodo vegetale o leggero di carne,

burro, olio extravergine di oliva, sale

Tempo di preparazione e cottura:

un’ora

Lavate a lungo in acqua corrente i bruchiei

(spinaci selvatici) e asciugateli in un telo di

lino. Fate imbiondire in olio extravergine di

oliva la cipolla affettata finemente e poi unite

le erbe spontanee tagliate grossolanamente;

lasciate insaporire, salate e coprite con il brodo.

Sbucciate le patate e trasferitele a tocchetti

nella pentola con gli altri ingredienti.

Cuocete a fiamma moderata per una ventina

di minuti, aggiungete il riso ed eventualmente

ancora un po’ di brodo.

A cottura ultimata, regolate di sale, insaporite

con una noce di burro e servite.

Storia. L’adozione del riso nella dieta tipica

ossolana ebbe inizio a seguito delle coltivazioni

di questo cereale nelle zone del Novarese, ma

per secoli il suo consumo non fu generalizzato,

a causa dei costi dovuti all’importazione

dell’alimento. Secondo Di Corato, il riso fu

inizialmente apprezzato soprattutto come

ingrediente base di minestre.

Lo storico Renzo Mortarotti, nelle sue ricerche

sulla cultura Walser, ricorda che il riso era

considerato tanto prezioso da assumere

significati simbolici: veniva infatti donato

ai partecipanti dei funerali, con lo scopo di

ricordare quotidianamente ai beneficiati il

dovere di suffragare le anime dei defunti. L’uso

del risotto, legato a condizioni economiche

privilegiate divenne popolare solo con l’arrivo del

Ventesimo secolo. La ricetta del ris e bruchiei

viene riportata anche da Di Corato, che la

definisce comune quanto il riso con ortiche o la

cicoria selvatica. Probabilmente con la stessa

ricetta si preparava anche la minestra delle

foglie di grano saraceno, di consistenza simile

agli spinaci selvatici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...