La Bioca: Barbaresco ” I Ronchi”



nome: Barbaresco
denominazione: Barbaresco DOCG
anno: 2013
uva: Nebbiolo 100%
VIGNETO
ubicazione: Ronchi MGA (Barbaresco)
MGA: –
anno d’impianto: 1968
superficie: 0,48 ha
resa: 28 hl/ha
raccolta: 10 Ott. 2013
VINIFICAZIONE:
Pigiatura e macerazione a freddo per 2 giorni. Vinificazione in vasca termoregolata combi- nata (la parte bassa, 1/3 dell’altezza, in acciaio inox, la parte alta – 2/3 – fatta di doghe di rovere di origine Est-Europeo) per 10 giorni con rimontaggi, follature e délestage regolari. Macerazione postfermentativa per 8 giorni.
FML: in tonneau di rovere francese
INVECCHIAMENTO: 12 mesi tonneau (500 l) di rovere francese e barrique (300 l);
imbottigliamento: 27/02/2015 (Lotto 1/15L)
produzione: 2291 bottiglie
ANALISI
alc.% vol. 13,9%
pH: 3,48
acidità totale: 5,78 g/l
acidità volatile: 0,72 g/l
zuccheri residui: 0,2 g/l
SO2totale: 73 mg/l
estratto secco: 26,6 g/l
Barbaresco
Il vigneto: Ronchi è un cru proprio nel comune di Barbaresco, ubicato su una collina ripida con pura esposizione ad Est. E’la continuazione naturale della collina più alta del comune,la parte superiore forma il cru Rabajà. La vendemmia 2013 resterà da ricordare: le uve vennero raccolte durante una pausa di 3 giorni di piogge intense. Il terreno troppo bagnato, non permise al cingolo di accedere ai filari per il carico delle cassette. I ragazzi furono costretti a trasportarle a mano, per il ripido pendio fino al rimorchio, quasi “sciando” nelle capezzagne. Un lavoro arduo e faticoso che però attesta la dedizione e la tenacia che contraddistingue la nostra azienda.

La varietà: il Nebbiolo è il Re delle Langhe, l’uva con fama mondiale per i vini longevi, ricchi ed unici. Il Nebbiolo è il nostro amore, la nostra passione, proprio la varietà di uva che permette di «leggere e tradurre» tutte le diversità dei nostri terroir.

Il vino: è stato affinato in tonneau e barrique, forniti da 3 bottai diversi, ogni tonneau ha conferito il proprio profilo aromatico al Nebbiolo. I lotti sono stati assemblati a Settembre 2014 e l’imbottigliamento è avvenuto a Marzo 2015.

Il nome: per il momento il vino non ha un nome proprio, ma dalla prossima annata porterà il nome del cru dal quale proviene.

L’etichetta: questa mappa, dipinta a mano, rappresenta la vigna Ronchi che La Biòca affitta da una famiglia locale. Secondo i dati di controllo maturità, raccolti ogni anno dal centro analitico di cui facciamo parte, questa vigna produce le uve Nebbiolo più ricche di antociani (500-700 mg/l).

Annunci